Silenzio, si manifesta

15mila persone per protestare contro il razzismo e i raid xenofobi, come quello di Firenze del 13 Dicembre.

Nessun problema provocato, la manifestazione si è svolta normalissimamente. Il corteo ha sfilato in silenzio per le vie della città, e il servizio d’ordine offerto dagli organizzatori ha fatto subito rientrare nei ranghi chi cominciava ad intonare slogan.

Dovremmo imparare da queste persone come si manifesta, vista la fine fatta a Roma l’Ottobre scorso.

Unica pecca: per loro è finita qui. L’unico sviluppo politico è e sarà questa manifestazione.

Peccato, poteva essere l’inizio di un movimento serio contro al razzismo e per i diritti civili.

Annunci

Razzia

Incendio causato da folla inferocita

Una scena da Frankenstein. Una folla inferocita ha appiccato il fuoco ad alcune baracche in un campo rom perchè una ragazzina aveva denunciato di aver subito uno stupro da parte di due rom.

Ovviamente non sia mai che basti la denuncia alla polizia, c’era bisogno di far qualcosa, non se ne può più: rubano, sono fannulloni, chiedono l’elemosina e puzzano pure.

Soluzione trovata: linciamoli tutti e incendiamo il loro campo. Sì e se non si spostano pure i bambini che è meglio ammazzarli quando sono piccoli.

Parte addirittura un giro di volantini, la cosa va organizzata bene. Non sia mai che fuggano o provino a rispondere a tono.

Però c’è un piccolo particolare, la ragazza sembra aver avuto un rapporto sessuale, ma sul suo corpo non si trovavano segni di violenza. Poche ore dopo si svela l’arcano: la ragazza ha avuto un rapporto sessuale consenziente. Evidentemente non le deve essere piaciuto molto, ma le consiglierei di farci l’abitudine.

Ora la ragazza è stata giustamente denunciata, e sono già state arrestate due persone che hanno partecipato al linciaggio.

Fortunatamente, visto il periodo natalizio, quei simpaticoni del quartiere utilizzeranno le loro care belle vacanze per ricostruire e mettere in ordine il campo che hanno deliberatamente distrutto. Sono sicuro che dei bravi cristiani che hanno così a cuore le sorti di una ragazzina saranno subito in prima fila per dare una mano.

(Uno di questi paragrafi non è vero)