Assad

Il presidente siriano si è detto a posto con la sua coscienza, poiché non ha ammazzato nessuno.

E noi continuiamo a fare finta di provare a risolvere la crisi europea, mentre poco distante è in atto un omicidio di massa. Più di 3500 (TREMILACINQUECENTO) morti. Il mio sorriso e la mia stima più assoluti non possono che andare ai ragazzi siriani che nonostante tutto questo continuano, ogni Venerdì, a marciare pacifici per chiedere la democratizzazione del paese. A questo punto possiamo solo sperare in un passo falso di Assad, che se continua così arriverà di sicuro, e la Turchia sarà costretta ad intervenire. Peccato che il Medio Oriente sia considerato di interesse geostrategico dall’Unione Europea esattamente allo stesso livello del vicinato prossimo. Però non trovo scritto da nessuna parte che Erdogan debba essere il mandatario della nostra politica estera.